Dal 1 gennaio 2019 il Comune di Nave San Rocco si è fuso nel Comune di Terre d'Adige

Osservazioni alla variante generale e di adeguamento normativo del PRG - elenco delle osservazioni

di Mercoledì, 28 Marzo 2018
Immagine decorativa

Il Consiglio comunale ha provveduto, con deliberazione n. 2 di data 09/01/2018, dichiarata immediatamente eseguibile, ad adottare in via preliminare una variante al piano regolatore generale, denominata “variante generale e di adeguamento normativo alla L.P. 4 agosto 2015 n.15".

L’amministrazione comunale ha quindi provveduto alla pubblicazione sul quotidiano Corriere del Trentino del giorno 18 gennaio 2018 e all’albo telematico e sul sito internet del Comune, dove è stato pubblicato per 60 giorni consecutivi dal 18 gennaio 2018 e fino a tutto il 19 marzo 2018, dell’avviso di avvenuta adozione preliminare della variante e di deposito della relativa documentazione.

Il termine entro cui dovevano pervenire le osservazioni è stato fissato nel giorno 19 marzo 2018.

Nel periodo di pubblicazione della variante sono pervenute 5 (cinque) osservazioni i cui principali riferimenti risultano nell’allegato alla presente nota di pubblicazione.

A mente e a norma del combinato disposto dell’art. 37, comma 4 della L.P. 15/2015 il Comune, entro venti giorni dal termine di cui sopra (e pertanto entro il giorno 8 aprile 2018), deve dar corso alla pubblicazione, nel proprio sito Internet, dell'elenco degli articoli delle norme tecniche di attuazione del Piano interessati dalle osservazioni pervenute e della planimetria con l'indicazione delle parti di territorio oggetto di osservazioni.

La pubblicazione di cui trattasi si concretizza mediante l'allegato avviso a partire dal giorno 28 marzo 2018 a cui viene allegata la documentazione tecnica di rito prevista dalla disciplina legislativa vigente.

Per venti giorni a partire dal termine di cui sopra, e quindi entro 17 aprile 2018 chiunque può presentare ulteriori osservazioni correlate alle osservazioni già pervenute presso l'amministrazione comunale nel periodo dell'originario deposito del Piano.

I termini di cui sopra sono perentori e pertanto non saranno considerate ulteriori osservazioni pervenute fuori del termine summenzionato (17 aprile 2018).